Cambiare il vecchio climatizzatore è un operazione che deve essere seguita con il supporto e la consulenza dell’installatore. Il cliente, per quanto informato non è certo in grado di valutare se la sostituzione delle apparecchiature e del sistema deve essere totale ( comprese le tubazioni) o parziale. E magari non conosce tutti i benefici oggi disponibili in termini fiscali, di confort e prestazionali.

Può succedere infatti che, dopo anni di onorato e gradito servizio, il climatizzatore smetta di funzionare oppure non riesce più a fornire un livello di prestazioni adeguato. Ed è qui che entrano in gioco i meccanismi di scelta  e cioè: design, performance, risparmio e detraibilità fiscale.

CAMBIA ANCHE IL GAS:

sostituire il vecchio climatizzatore è comunque un’operazione che deve essere eseguita con il supporto e la consulenza di una persona estremamente competente.

Infatti quasi sicuramente con il cambio del condizionatore andiamo a cambiare anche il gas refrigerante utilizzato.

Nel caso di Gas R410A ,oltre ad effettuare la pulizia delle linee frigorifere, sarà necessario agire anche sul la tubazione esistente, con l’aggiunta o la sostituzione di tubature in grado di reggere la prestazione superiore tipica di questo tipo di gas.

USUFRUIRE DEGLI INCENTIVI

Ovviamente ci sono dei requisiti tecnici e prestazionali che il prodotto scelto deve possedere per accedere agli incentivi che in pratica si traducono in detrazioni fiscali di parte degli importi spesi per acquisto ed installazione..

Chi acquista un condizionatore a pompa di calore può beneficiare di diverse agevolazioni, tra loro alternative: le

detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie: le detrazioni al 65% per gli interventi di efficienza energetica note anche come “ Eco bonus” o il conto termico.

A queste si aggiungono altri vantaggi, come l’applicazione dell’aliquota Iva agevolata per i beni significativi e se la pompa di calore diviene l’unico impianto di climatizzazione ( anche invernale) la possibilità di chiedere la piu vantaggiosa tariffa elettrica D1.

SILENZIOSITA E DESIGN

Il livello sonoro sia interno che esterno si è ridotto notevolmente negli anni arrivando a lambire quasi la soglia del silenzio percepibile dall’orecchio umano. Un ultima annotazione : il cambio di un vecchio climatizzatore è una scelta che va bene ponderata per cui l’impiego dei professionisti del settore dovrebbe essere improntato a far si che l’utente finale prenda tutto il tempo necessario per una scelta che poi ne influenzerà il modo di vivere dei prossimi anni.